Linee Programmatiche 2019-2022

Quale scenario futuro su cui la dirigenza infermieristica si deve caratterizzare per lo sviluppo del sistema Lazio e lo sviluppo professionale?

Tre le QUESTIONI STRATEGICHE:

  1. Posizionamento e dimensionamento della dirigenza nell’articolazione aziendale alla luce delle nuove trasformazioni del sistema regionale e del sistema azienda

  2. Integrazione e multidisciplinarietà nell’accesso a funzioni manageriali trasversali per caratterizzare uno sviluppo verticale e nella disciplina e orizzontale nel management

  3. Una terza questione ma esclusivamente tattica è la crescita culturale ed organizzativa della dirigenza delle Professioni Infermieristiche e delle sue articolazioni sulla Regione Lazio.

A fronte degli indirizzi strategici proposti gli OBIETTIVI A BREVE-MEDIO TERMINE riguardano:

  • Consolidamento dell’adesione al CID Lazio attraverso campagne di reclutamento ed iniziative di formazione /informazione finalizzate alla costituzione di una rete diffusa che coinvolga tutte le Aziende sanitarie del Lazio e che interessi l’intera filiera delle responsabilità (infermieri specialisti <incarichi professionali>; coordinamenti e/o incarichi organizzativi; dirigenti delle Professioni);

  • Definizione di alcune parole chiave di sviluppo programmatico della funzione infermieristica nell’area della direzione delle strutture e dei dipartimenti:

#governance

#accountability

#valori ed identità org.va

#comunicazione organizzativa

#gestione del cambiamento

#operatività e pratica

  • Definizione di un modello di sviluppo della funzione attraverso i nuovi istituti contrattuali tenendo conto anche dell’eterogeneità dei differenti modelli aziendali e prefigurando proposte applicative di valorizzazione professionale tenendo conto delle dimensioni aziendali, dei modelli organizzativi adottati dall’Azienda e dei criteri di merito e di competenze possedute ed agite da parte dei professionisti presenti;

  • Individuazione di nuove modalità relazionali con le Istituzioni, Ordini Professioni, e soggetti Politico-Sindacali al fine di rafforzare anche l’immagine della Dirigenza per molti versi ritenuta ancora “residuale” rispetto alle altre Dirigenze sanitarie più numerose e forti.

  • Costituire un set di alleanze tra e con le atre dirigenze su obiettivi comuni e percorsi di sviluppo condivisi all’interno di settori chiave per la crescita del sistema (cure primarie, prevenzione, cure intensive, cure domiciliari, PDTA)

  • Realizzare una "strategia continua dell'innovazione" anche attraverso partnership con enti e soggetti esterni, per promuovere e supportare l'avvio e l'implementazione di progetti gestionali e organizzativi in grado di produrre cambiamenti ed un impatto positivo sui percorsi di cura all'interno del sistema sanitario regionale

Gli STRUMENTIper la realizzazione degli obiettivi programmatici proposti:

  1. Realizzazione della “rete” permanente

  2. Sviluppo ed implementazione delle interconnessioni anche attraverso l’uso degli strumenti digitali e social, quali ad esempio la attivazione di un sito internet, twitter, instagram, etc.

  3. Creazione di una “Accademia”, o “Agorà” infermieristica, per la formazione e l’aggiornamento del management della sanità laziale

17 visualizzazioni

©2019 by Cid Lazio. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now